IT / EN
Novembre 18, 2020

BIOFUSION

Albini Group è da sempre impegnato nella ricerca e nella selezione delle migliori materie prime e nello studio del modo migliore per coltivarle.

BIOFUSION® è un progetto unico ed esclusivo che unisce il know-how di Albini Group alla passione dei coltivatori di cotone e che si basa su qualità, tracciabilità e sulla garanzia di una produzione etica e sostenibile.

BIOFUSION®

Il cotone organico

scientificamente tracciabile

coltivato in esclusiva da Albini Group

 

Come nasce il progetto BIOFUSION?

Il primo progetto per la coltivazione esclusiva del cotone organico BIOFUSION® nasce grazie all’esperienza acquisita da Albini Group nella selezione delle migliori materie prime e nella coltivazione diretta di cotone e grazie a una stretta collaborazione con sei farmers americani dislocati tra Texas, New Mexico e California.

Inoltre, con uno di questi coltivatori, è stato messo a punto un innovativo metodo di irrigazione a goccia che somministra lentamente piccole quantità di acqua sulla superficie del terreno contigua alla pianta e direttamente alla zona della radiceminimizzando così il consumo di acqua ed evitando sprechi. 

Il progetto è coordinato da Daniele Arioldi e Francesco Bianchetti, rispettivamente Presidente e Direttore Commerciale di ICA (I Cotoni di Albini S.p.A.), società di Albini Group dedicata alla selezione delle materie prime e dei filati, nata con l’obiettivo di perfezionare il controllo diretto e completo sulla filiera produttiva.

Le coltivazioni di cotone sono inoltre supervisionate in loco da Jeff Elder (ex Amministratore Delegato di Oritain Nord America ed ex Vicepresidente di J. G. Boswell Company) in qualità di Responsabile del Cotton Hub di Albini Group negli Stati Uniti, per garantire il rispetto degli standard etici e qualitativi.

Che cosa è BIOFUSION?

BIOFUSION® nasce da una mischia di cotoni organici americani, nello specifico Supima®, il cotone Extra-Long Staple americano più pregiato, e Upland, un cotone a fibra lunga di altissima qualità.

BIOFUSION® è un cotone organico scientificamente tracciabile, grazie a un innovativo metodo basato sulla scienza forense.

Albini Group gestisce e controlla direttamente la coltivazione di questo cotone, in collaborazione con i coltivatori americani, con l’obiettivo di garantire il totale rispetto della normativa, alti standard di qualità e la tracciabilità dell’intera filiera produttiva. 

Che cosa rende un cotone "organico"?

Per essere definito organico un cotone deve provenire da piantagioni biologiche che rispettano i seguenti requisiti:

  • Il terreno deve aver prodotto esclusivamente prodotti organici per i tre anni precedenti;
  • Il seme deve essere “OGM free”;
  • Non devono essere utilizzati fertilizzanti, insetticidi e pesticidi chimici;
  • La defogliazione deve essere naturale.

I metodi di coltivazione del cotone BIOFUSION® osservano e seguono pienamente questi requisiti.

Quali tessuti possono essere realizzati con BIOFUSION?

L’offerta di Albini Group in cotone BIOFUSION® è stata creata pensando al mondo dell’abbigliamento a 360° e per la realizzazione di un total look: dai tessuti per camiceria fino a pesi abbigliamento per la creazione di abiti, giacche e pantaloni.

Inoltre, grazie al know-how di ICA, società del Gruppo specializzata nella produzione e nella vendita di filati di alta gamma, offriamo filati BIOFUSION® dedicati al mondo della moda, della calzetteria, dello sport e dell’arredamento.

Quali certificazioni accompagnano i tessuti realizzati con BIOFUSION?

I tessuti di Albini Group in cotone BIOFUSION® sono accompagnati dalla certificazione Global Organic Textile Standard (GOTS) che garantisce che i filati utilizzati siano in cotone organico. Entro dicembre 2020 i tessuti saranno inoltre certificati da Organic Content Standard (OCS).

Il cotone BIOFUSION® è scientificamente tracciato da Oritain™, certificatore di terza parte e leader mondiale nella scienza forense. Ciò garantisce la verifica dell’origine del cotone in tutte le fasi del processo di produzione.

Cosa significa "scientificamente tracciabile"?

Il processo di tracciatura inizia con la raccolta dei campioni di cotone dal campo di coltivazione. Questi vengono analizzati da Oritainutilizzando la scienza forense per testare le proprietà chimiche della fibra. Per mezzo di modelli statistici queste informazioni vengono trasformate in un’impronta digitale unica per quel cotone e per l’ambiente da cui proviene. Il prodotto può essere così controllato in qualsiasi fase della catena produttiva per verificare che sia compatibile con la sua impronta digitale originale: solo una corrispondenza esatta dimostra che il prodotto sia autentico.

Grazie a questo processo, il prodotto risulta tracciato dal campo di coltivazione fino al tessuto: una garanzia non solo dell’origine, ma anche della qualità e della sua produzione etica e sostenibile.

SEI INTERESSATO A BIOFUSION®? CONTATTACI

  info@albinigroup.com

  +39 035 777 111

  Via Dr. Silvio Albini 1, 24021 Albino (BG), Italia

In collaborazione con: